Skip to main content

Il Consiglio di Amministrazione di A2A S.p.A. ha esaminato e approvato l’Informativa trimestrale al 31 marzo 2020

Margine Operativo Lordo nel primo trimestre 2020 a 331 milioni di euro (328 milioni di euro nel primo trimestre 2019)

Utile Netto di Gruppo a 112 milioni di euro, in crescita dell’8% rispetto al primo trimestre dell’anno precedente (104 milioni di euro al 31 marzo 2019)

Investimenti realizzati nel trimestre in esame per 123 milioni di euro, in crescita del 13% rispetto a marzo 2019 PFN a 3.297 milioni di euro

Escludendo la variazione di perimetro, la PFN si attesta a 3.157 milioni di euro, sostanzialmente in linea con la PFN a fine 2019 (3.154 milioni di euro)

*****

 

Milano, 12 Maggio 2020 – Si è riunito oggi il Consiglio di Amministrazione di A2A S.p.A. che, sotto la Presidenza del Prof. Giovanni Valotti, ha esaminato e approvato l’Informativa trimestrale al 31 marzo 2020.

Il primo trimestre del 2020 è stato caratterizzato dall’avvio dell’emergenza legata alla diffusione del virus Covid-19, che, a partire dal mese di marzo, ha comportato ricadute sul quadro economico e finanziario mondiale.

I risultati economico/finanziari del primo trimestre sono stati influenzati sia dal debole scenario energetico, già manifestatosi a partire dal quarto trimestre 2019 sia dai primi effetti direttamente collegabili all’emergenza sanitaria. Nonostante il contesto caratterizzato da un calo della domanda e da dinamiche di prezzo fortemente critiche, i risultati sono stati comunque soddisfacenti.

Per quanto attiene lo scenario energetico nazionale, il fabbisogno netto di energia elettrica in Italia nel primo trimestre del 2020 è stato pari a 76.978 GWh, evidenziando una contrazione del 4,5% rispetto ai volumi dello stesso periodo del 2019; nello stesso periodo, la domanda di gas naturale ha registrato un calo del 6,5% rispetto al corrispondente periodo del 2019, attestandosi a 23.876 Mmc.

Nel primo trimestre 2020, inoltre, la fase di decrescita dei prezzi dei beni energetici già in corso è stata accentuata dall’esplodere dell’emergenza sanitaria: il PUN Base Load ha evidenziato una contrazione del 33,4%, attestandosi a 39,6 €/MWh, contro i 59,4 €/MWh del primo trimestre 2019; quotazioni medie in diminuzione sono state registrate anche per il prezzo nelle ore di alto carico (-31,3% per il PUN Peak Load che si attesta a 44,9 €/MWh). Per quanto concerne il gas al PSV, il prezzo medio nel primo trimestre 2020 è stato pari a 11,3 €/MWh, in diminuzione del 45,5% rispetto al primo trimestre dell’anno precedente.

Nel periodo in esame, il Gruppo A2A ha intrapreso azioni volte al maggiore contenimento possibile degli impatti derivanti dall’emergenza sanitaria, adottando tutte le misure di prevenzione necessarie a garantire la tutela e la salute dei propri dipendenti, permettendo la continuità operativa e lo svolgersi delle attività lavorative con l’estensione, compatibilmente con le esigenze organizzative, del lavoro agile.