Salta al contenuto principale

Al via “A2A Horizon” fino a 70 milioni per promuovere l'innovazione

Prima multiutility in Italia, A2A lancia l’iniziativa di Corporate Venture Capital, in collaborazione con 360 Capital, per investimenti in startup ad alto potenziale innovativo e di crescita

Milano, 17 dicembre 2019 – Al via “A2A Horizon”, l’iniziativa di Corporate Venture Capital (CVC) con l’obiettivo di favorire l'innovazione del Gruppo attraverso investimenti in startup ad alto potenziale.

Il programma è nato con la partecipazione di alcuni partner fra cui 360 Capital, fondo di venture capital, ma anche il Politecnico di Milano con il fondo Poli360 che conta sulla ricerca dell’Università, sul Technology Transfer Office e sull’incubatore Polihub: A2A Horizon prevede investimenti fino a 70 milioni per startup che operino in ambiti di business strategici per il Gruppo.

A2A punta infatti ad individuare tecnologie e business model innovativi per rafforzare il core business, supportarne l’evoluzione e generare valore per il Gruppo e per i territori in cui opera. Economia Circolare e Sharing Economy, Intelligenza Artificiale applicata al mondo dell’energia, blockchain, sistemi di controllo per le reti elettriche o per la gestione remota degli impianti, applicazioni smart per la micromobilità o la domotica sono alcuni degli ambiti di investimento del programma A2A Horizon.

A2A Horizon è l’ultima tappa di un percorso che il Gruppo sta compiendo: nel 2017 è stato infatti creato “Innova2a”, un programma per la creazione e la gestione dell’innovazione con un budget ed un team dedicato di circa 20 persone, suddivise fra un’équipe centrale e gli innovation manager provenienti dalle diverse Business Unit e Funzioni. Il processo di ricerca di innovazione è improntato all’Open Innovation, con una fase di exploration dedicata alla raccolta di idee, una seconda fase di generation, in cui i progetti più maturi vengono arricchiti in concept contestualizzati e valutabili, con indicatori specifici, e l’approdo allo Shark Tank. Questo comitato, cui partecipano l’Amministratore Delegato del Gruppo, i Responsabili delle Business Unit e referenti esterni, valuta e seleziona le iniziative più innovative, che passano quindi alla fase seguente dell’execution, con una sperimentazione variabile da 1 a 6 mesi, i cui risultati vengono presentati nuovamente allo Shark Tank. Il processo si conclude con lo scale-up del progetto a livello di Gruppo, durante cui avviene un continuo monitoraggio al fine di perfezionarlo lungo tutte le fasi del modello operativo.

Ad oggi A2A ha analizzato centinaia di idee, che si sono tradotte in oltre 60 iniziative e 15 progetti innovativi già realizzati.

A2A Media Relations
Giuseppe Mariano
Tel. 02 7720.4583
ufficiostampa@a2a.eu