Salta al contenuto principale

Caldo estivo

Lasciamo il caldo fuori di casa, ma con alcune attenzioni

Quando arriva il caldo estivo nulla è più piacevole di un ambiente fresco e senza umidità. E così tutti accendiamo il condizionatore o il climatizzatore: nelle case, negli uffici e nei negozi. Se però, una temperatura mite può essere benefica e rigenerante, non possiamo dimenticare che la nostra salute, il nostro portafogli e l’ambiente in cui viviamo soffrono di un utilizzo eccessivo dell’aria condizionata. Basta questo per capire la necessità di dosare nel modo giusto e senza esagerazioni l’uso del condizionatore.
Ma altre semplici abitudini consentono, grazie alla collaborazione di tutti, di contenere i consumi elettrici. 

Scopri di seguito alcuni utili consigli

Ma è già Natale?

Il gelo lasciamolo a Babbo Natale

Ogni mese è bello per le sue caratteristiche ed è inutile desiderare il freddo polare nel mese di luglio, tanto Babbo Natale arriva solo a dicembre. Ecco allora che l’ideale, per la salute, è tenere una temperatura non inferiore ai 25 gradi. Se poi attiviamo anche il sistema di deumidificazione possiamo ridurre ulteriormente la temperatura percepita.


 

Chiudi fuori il caldo

Porte e finestre a prova di gatto

Inutile tenere accesa l’aria condizionata nei locali che non utilizziamo ma altrettanto inutile e dannoso è abbassare i gradi del termostato e poi aprire le finestre o le porte per miscelare la temperatura. Meglio chiudere tutto bene e impostare i gradi corretti, mai troppo bassi. A quel punto anche Micio preferirà la frescura interna e non avrà nessuna necessità di uscire.


 

Occhio alle spie

Spegnere tutte le luci non necessarie

Una buona regola che ci hanno insegnato i nonni è quella di spegnere sempre la luce uscendo da una stanza. Ma la stessa raccomandazione vale anche per le mille lucine dei nostri apparecchi elettronici che, lasciate in stand-by continuano a consumare elettricità.
Allora non dimentichiamo di spegnere TV, monitor, computer, sveglie e strumentazioni analoghe se non utilizzate.


 

È chiaro che basta davvero poco per fare del bene a se stessi e all’ambiente. E visto che degli elettrodomestici è ormai impossibile farne a meno, utilizziamoli al meglio. Attiviamo la lavatrice e la lavastoviglie di notte quando minore è la richiesta di elettricità, scegliendo programmi a basse temperature e a basso consumo. Anche la bolletta sarà più bassa.