Salta al contenuto principale

A2A e l'operazione in Montenegro

Nel 2009 A2A S.p.A. ha acquisito il 43,70% delle azioni in ELEKTROPRIVREDA CRNE GORE AD NIKSIC (“EPCG”), società elettrica montenegrina. A seguito di questa acquisizione e della stipula dei patti parasociali, A2A S.p.A. ha ottenuto i diritti di gestione operativa, direzione e coordinamento degli impianti di produzione, reti di distribuzione e vendita di energia elettrica.

Esercizio della Put Option di vendita della partecipazione di A2A nella società

In data 29 agosto 2016 A2A S.p.A. e lo Stato del Montenegro hanno sottoscritto dei nuovi patti parasociali per la gestione della società montenegrina EPCG, con durata fino al 31 dicembre 2016 prorogata successivamente sino al 30 giugno 2017.

Il 3 luglio 2017, non ricorrendo i presupposti per una ulteriore proroga dei patti parasociali, A2A S.p.A ha esercitato la put option di vendita, per dell’importo di Euro 250 milioni, per l’importo di Euro 250 milioni, dell’intera partecipazione di nr. 54.785.075 azioni in EPCG, pari – a tale data - al 41,75% delle azioni della società, da realizzarsi in sette tranche annuali a partire dal mese di maggio 2018 fino al 2024

In data 27 aprile 2018, il Parlamento del Montenegro ha approvato l’accordo negoziato tra A2A S.p.A. e lo Stato del Montenegro di esecuzione accelerata della put option sull’intera partecipazione in EPCG per un importo attualizzato di Euro 230 milioni da versarsi in un periodo compreso tra il 1° maggio 2018 e il 31 luglio 2019 e successivamente esteso - in data 29 luglio 2019 - al 31 dicembre 2019

Si riportano di seguito le fasi di esecuzione della put option:

  • nel mese di maggio 2018 è stata versata la prima tranche da parte dello Stato del Montenegro, per un importo pari a circa 68,9 Mln € corrispondenti alla cessione di nr. 17.252.885 azioni pari a circa il 13,1% del capitale sociale di EPCG;
  • nel mese di settembre 2018 è stata versata la seconda tranche per un importo pari a circa 51,7 Mln €, corrispondenti alla cessione di nr. 13.052.876 azioni pari a circa il 10% del capitale sociale di EPCG, mediante acquisto delle azioni proprie da parte di EPCG (primo buy-back);
  • nel mese di aprile 2019 è stata versata la terza tranche da parte dello Stato del Montenegro, per un importo pari a circa 39,9 Mln €, corrispondenti alla cessione di nr. 8.826.438 azioni del capitale sociale di EPCG;
  • nel mese di settembre 2019 è stato versato un importo pari a 52,8 Mln € corrispondenti alla cessione di nr. 11.813.238 azioni pari a circa il 10% del capitale sociale di EPCG, mediante acquisto delle azioni proprie da parte di EPCG (secondo buy-back);
  • nel mese di novembre 2019 è stato versato da parte dello Stato del Montenegro un importo pari a circa 14,2 Mln € corrispondenti alla cessione di nr. 3.202.845 azioni pari a circa il 2,71% del capitale sociale di EPCG;
  • a fine dicembre 2019, infine, è stato versato da parte dello Stato del Montenegro un importo pari a circa 2,9 Mln € corrispondenti alla cessione della residua partecipazione di nr. 636.793 azioni pari a circa lo 0,54% del capitale sociale di EPCG.

A seguito della cessione della residua e ultima tranche di azioni in EPCG perfezionata a fine dicembre 2019, A2A S.p.A. è definitivamente uscita dalla compagine sociale di EPCG.