Salta al contenuto principale

A2A presenta il quinto Bilancio di Sostenibilità di Bergamo

  • 172 milioni di euro il valore economico distribuito sul territorio nel 2019 (+30% rispetto al 2018)
  • 18 milioni di euro investiti per il mantenimento e lo sviluppo degli impianti e dei servizi
  • 28 milioni di euro l’ordinato a micro e piccole imprese locali
  • 33 nuove assunzioni nelle sedi in provincia di Bergamo
  • 71,4% raccolta differenziata a Bergamo e provincia
  • 17mila tonnellate di CO2 evitata grazie al teleriscaldamento
  • Cresce lo Smart working (+83% dei dipendenti rispetto al 2018), fondamentale anche durante l’emergenza Covid-19
  • 400 mila euro devoluti, tramite il Cesvi di Bergamo, all’Ospedale Papa Giovanni XXIII per la lotta all’emergenza sanitaria Covid-19.

 

Bergamo, 22 Settembre 2020 – E’ stata presentata oggi, alla presenza del Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, del Presidente di A2A Marco Patuano e dell’Amministratore Delegato della società Renato Mazzoncini, la quinta edizione del Bilancio di Sostenibilità Territoriale di Bergamo, che rendiconta le prestazioni ambientali, economiche e sociali del Gruppo sul territorio bergamasco nel 2019.

A2A ha posto la sostenibilità al centro della sua strategia ed è stata tra le prime aziende a definire una Politica di Sostenibilità ispirata ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030, con un piano di azioni e obiettivi concreti e misurabili, riconducibili a 11 dei suoi 17 Obiettivi, per orientare le decisioni di business del Gruppo. Impegni, attività e risultati in questo ambito vengono rappresentati, anche a livello locale, attraverso i bilanci territoriali nell’ottica della massima trasparenza. L’impegno del Gruppo A2A è volto a contribuire alla crescita sostenibile delle comunità promuovendo l’istruzione di qualità e la parità di genere e incentivando un’economia sostenibile; ma anche assicurando l’accesso a sistemi di energia economici e affidabili, investendo in infrastrutture innovative, garantendo modelli di produzione e di consumo responsabili, adottando misure per combattere il cambiamento climatico e instaurando partnership con gli attori locali.

CONTRIBUTO ALL’ECONOMIA LOCALE

Obiettivi 5 e 8 – Raggiungere la parità di genere e promuovere una crescita economica, un’occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per tutti
Nel 2019, a Bergamo è stato generato e distribuito valore per 172 milioni di euro: 130 milioni di euro spesi in forniture (di cui 28 milioni a beneficio di micro e piccole imprese e 4 milioni a beneficio di cooperative sociali e onlus) e 34 milioni di euro erogati come costo del lavoro ai 424 dipendenti impiegati sul territorio. Sono state assunte 33 persone, il 33% delle quali under 30 e 11 persone sono state inoltre coinvolte nel progetto di smart working, che consente di lavorare un giorno a settimana da casa. Inoltre, i dipendenti di A2A a Bergamo hanno beneficiato di oltre 6.000 ore di formazione, principalmente legate ai temi della tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. 

CONTRIBUTO ALLA COMUNITA’

Obiettivo 4 – Fornire un’istruzione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti
Oltre 600 studenti e docenti sono stati coinvolti nelle attività del progetto scuola del Gruppo: visite agli impianti, concorsi, lezioni in classe e percorso di alternanza scuola lavoro. Inoltre, 13 classi di 6 scuole di Bergamo hanno partecipato alla prova educativa nazionale «Missione terra Global Goal Protocol»: 2 classi si sono aggiudicate rispettivamente il primo e il secondo premio per la categoria Scuole Secondarie di Primo Grado a livello nazionale.

Obiettivo 17 - Rafforzare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile
A2A ha confermato il suo sostegno ad iniziative culturali, ambientali e sportive nel territorio di Bergamo erogando 133mila euro in sponsorizzazioni, liberalità e contributi a teatri. Grazie al Bando “Doniamo Energia 2” promosso da Banco dell’Energia Onlus, in collaborazione con Fondazione Cariplo, è stato finanziato il progetto “il kWcuore – Moltiplicatore di energia”, che ha previsto una serie di incontri di informazione/formazione sul risparmio energetico dedicati agli operatori sociali; dei complessivi 8 incontri, nel 2019 si è svolta una giornata di formazione a Nembro con il supporto della Società A2A Energy Solutions. Infine, sono state erogate 18 borse di studio, per un totale di 6mila euro, ai figli dei dipendenti bergamaschi per meriti scolastici. 


CONTRIBUTO A UNO SVILUPPO URBANO SMART E GREEN

SDG 7 - Energia pulita e accessibile 
Sono stati venduti 53 GWh (+5% sul 2018) di energia rinnovabile e sono stati erogati bonus elettricità e gas a sostegno delle famiglie in difficoltà. È stato inoltre esteso il progettoSpazioA2A” anche al territorio di Bergamo, con l’obiettivo di informare i consumatori sui cambiamenti in atto nei mercati energetici e promuovere la sottoscrizione delle offerte a mercato libero.

SDG 9 - Imprese innovazione e infrastrutture
18 milioni di euro sono stati investiti per il mantenimento e lo sviluppo degli impianti e dei servizi, in particolare su reti gas e teleriscaldamento. Nel 2019 sono stati siglati diversi accordi volti a promuovere il recupero e l’efficientamento energetico degli edifici della città, con l’obiettivo di rendere Bergamo una città sempre più sostenibile. In particolare, un accordo è stato siglato con Greenthesis Group per recuperare, nella rete di teleriscaldamento, il calore oggi disperso dall’impianto di termovalorizzazione di Rea Dalmine; un altro con il Comune di Bergamo per incentivare gli interventi di riqualificazione ed efficientamento energetico delle abitazioni.

SDG 11 - Città e comunità sostenibili 
Grazie agli accordi e alle collaborazioni con il Comune di Bergamo, abbiamo contribuito a rendere la città più vivibile e sostenibile: sono state installate 7 isole digitali dotate di panchine intelligenti, totem informativi e smart bin per un controllo in tempo reale dei rifiuti; è stato definito un piano da un milione di euro per la sostituzione dell’impianto di illuminazione dei bastioni delle Mura Veneziane; si è concluso il progetto educativo Action2Air, realizzato nell’ambito della campagna “Bergamo Respira”, che ha offerto a circa 100 studenti un percorso formativo e artistico finalizzato alla progettazione di un murale “mangiasmog” (con pitture fotocatalitiche) realizzato a maggio presso la scuola primaria De Amicis – Valli.

SDG 12 - Produzione e consumo responsabili 
Anche lo scorso anno, in un’ottica di economia circolare, il 100% dei rifiuti urbani raccolti nei comuni bergamaschi serviti da A2A è stato avviato a recupero di materia o energia, azzerando così il ricorso alla discarica. Inoltre la raccolta differenziata, grazie all’impegno dei cittadini, ha raggiunto risultati importanti: 71,3% a Bergamo città e 72,6% in provincia. Al fine di incrementare il livello di raccolta differenziata anche negli uffici pubblici è stata attivata una collaborazione con il Comune, con la distribuzione nelle sedi comunali di 2.000 contenitori di colore differente per tipologia di rifiuto.

SDG 13 - Lotta contro il cambiamento climatico 
Le attività del Gruppo hanno consentito di evitare l’emissione in atmosfera di gas effetto serra. In particolare, è stata evitata l’emissione di 42mila tonnellate di CO2 grazie al termovalorizzatore e alle centrali di cogenerazione, 17mila tonnellate di CO2 grazie al teleriscaldamento, 72 tonnellate di CO2 grazie alla rete e-moving, 181 tonnellate di CO2 grazie alle lampade a led acquistate dai clienti bergamaschi di A2A Energia con l’offerta “Kit LED”. Il Gruppo ha inoltre rivisto i propri target di riduzione delle emissioni della CO2 (-46% gCO2/kWh al 2030, rispetto al 2017), che sono stati dichiarati, dalla Science Based Targets initiative, allineati all’Accordo di Parigi per mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C.

La presentazione del Bilancio di Sostenibilità di Bergamo è stata inoltre l’occasione per raccontare le iniziative che A2A ha messo in atto per affrontare l’emergenza Covid-19 nel territorio bergamasco. In un momento di difficoltà nazionale, A2A è stata in grado di reagire prontamente all’emergenza tutelando i suoi dipendenti e i cittadini, garantendo la continuità dei servizi. 

A beneficio dei lavoratori è stato esteso lo smart working a tutti coloro in grado di lavorare da remoto (40% dei dipendenti) e sono stati attivati strumenti di protezione economica
A beneficio dei clienti sono state sospese le interruzioni delle forniture per morosità, concesse rateizzazioni, ed intensificata l’igienizzazione delle aree pubbliche grazie ad Aprica.  
Infine è stata avviata la produzione in 3D delle valvole “charlotte” per le maschere d’emergenza, distribuite poi agli ospedali lombardi grazie alla Protezione Civile; sono stati potenziati i collegamenti internet nelle sedi del Comune e nell’ospedale da campo presso la Fiera di Bergamo e sono stati donati 400 mila euro all’Ospedale Papa Giovanni XXIII. È stato inoltre lanciato il bando Doniamo Energia 3”, da Banco dell’energia in collaborazione con Fondazione Cariplo, che mette a disposizione 2 milioni di euro per dare risposte rapide e coordinate alla popolazione in difficoltà, a partire proprio da coloro che si sono trovati in una condizione di improvvisa fragilità a causa delle ripercussioni economiche e sociali date dall’emergenza sanitaria Covid-19.