Salta al contenuto principale

Sviluppo del personale

A2A si è dotata di un sistema di performance management, coinvolgendo in modo progressivo fasce sempre più ampie di popolazione aziendale; oggi sono valutati tutti i dirigenti, quadri e impiegati del Gruppo.
La nuova people strategy di A2A ha l’obiettivo di creare una cultura manageriale più imprenditoriale e volta allo sviluppo delle risorse, con obiettivi di attrazione, sviluppo e retention del capitale umano. La tabella che segue riassume le strategie e le attività per progetti.

 

 

Drivers Impegni e linee guida Progetti
Cultura organizzativa MIGLIORAMENTO CONTINUO
Semplificare i processi e condividere le best practice all'interno e tra le Business Unit
PROGETTI SUL MIGLIORAMENTO CONTINUO MEDIANTE L'UTILIZZO DELLA METODOLOGIA LEAN
La metodologia Lean Thinking è finalizzata ad ottimizzare i processi e le modalità di lavoro aziendale, attraverso un elevato coinvolgimento del personale interessato a tutti i livelli e il progressivo sviluppo di una cultura aziendale orientata al miglioramento continuo e spontaneo. A seguito della prima fase pilota attivata nel 2015, durante il 2016 è stata portata avanti una seconda fase che ha coinvolto tutte le Business Unit e gran parte delle aree di staff del Gruppo A2A. In particolare, sono state attivate nel 2016 e completate al 90%, 14 iniziative: 2 nella BU Reti e Calore, 1 nella BU Commerciale, 1 nella BU Ambiente, 1 nella BU Generazione e Trading e le restanti 9 nelle funzioni di staff.
CULTURA DEL MERCATO E DIVERSITA'
Promuovere la centralità del dipendente, il merito l'innovazione e valorizzare le diversità
PROGETTO MELOGRANO
Lanciato nel 2015 per promuovere e contribuire alla "valorizzazione" della componente femminile in azienda, il progetto si è concluso a metà 2016. Da settembre è stata avviata l’implementazione delle idee selezionate, alcune confluite nei Progetti Alternanza Scuola Lavoro e Futura2a; altri, invece, come il progetto MAAM e Smart Working, sono riportati a pag. 95.
Stakeholder engagement COMUNICAZIONE INTERNA E ASCOLTO
Attivare iniziative di ascolto anche informali, a tutti i livelli con strumenti e metodologie diverse

INIZIATIVE DI COMUNICAZIONE INTERNA
Anche nel 2016 è stato pubblicato trimestralmente il magazine interno SiAMOA2A ed è proseguito il progetto di rivisitazione degli spazi nella sede di via Lamarmora a Brescia e nelle aree ICT di Piazza Trento, in un’ottica di coinvolgimento dei dipendenti e di miglioramento della qualità della vita in ufficio. Sono state inoltre avviate campagne di comunicazione ad hoc per alcuni progetti dell’azienda attraverso news, articoli sul magazine, video sulle bacheche aziendali, opuscoli, blog dedicati, questionari.

AD INCONTRA
A febbraio 2016 è partita l’iniziativa che permette all’Amministratore Delegato di incontrare e conoscere i dipendenti di A2A, approfondire i progetti in corso e condividere con loro i temi e le strategie del Gruppo. L’AD ha incontrato i colleghi delle sedi di Sondrio, Grosio, Milano Piazza Trento, Bergamo via Codussi, Bergamo via Suardi, Bergamo via Goltara, Bergamo via Moroni, Brescia Codignole, e Milano Olgettina.
 

PROGETTO ABC
Per avviare un programma di sviluppo manageriale organico e rispondente alle priorità aziendali ed ai reali bisogni, avviato nel 2016 mediante un percorso di ascolto articolato in interviste al Top Management, focus group sul 25% dei Quadri e sul 100% dei Dirigenti e un sondaggio rivolto a tutta la popolazione. Nel 2017 saranno realizzati dei workshop dedicati alla restituzione delle evidenze e, successivamente, sviluppati percorsi di formazione manageriale partendo dal Top e Middle Management e iniziative in risposta a quanto emerso.

Sviluppo delle risorse Ricambio generazionale
Galorizzazione della popolazione aziendale silver
PROGETTI SILVER
Nel 2017 saranno avviati progetti di valorizzazione degli over 55, finalizzati alla trasimissione e alla capitalizzazione delle competenze distintive possedute.
POPOLAZIONE GIOVANI
Liberare l'energia dei giovani del Gruppo per spingere idee e cambiamento

FUTURA2A
Progetto per i giovani laureati del Gruppo che ha raccolto sulla piattaforma online dedicata oltre 200 idee innovative. Nel corso del 2016 è stata realizzata l’idea vincente “Dalla bolletta all’efficienza energetica” e sono stati avviati i cantieri per implementare altre 9 idee il cui avvio è previsto nel corso del 2017.
Il processo di realizzazione di ogni idea è seguito da un giovane del Gruppo, che si interfaccia con esperti interni ed esterni all’azienda, nonché con i Vertici aziendali stessi. Tra le idee sviluppate rientra anche un percorso di induction per neoassunti chiamato “Virtual Buddy” il cui progetto pilota partirà nel 2017.


INCONTRI TRA I GIOVANI E IL TOP MANAGEMENT
Nel 2016 sono stati realizzti gli incontri dei giovani della Business Unit Reti e degli Staff Corporate (ICT, Risorse Umane e Comunicazione Esterna)

Valorizzazione delle competenze core e riqualificazione MANAGERIALITA' E RIQUALIFICAZIONE
Adeguare le competenze in coerenza con il mutamento dei business e rafforzare le competenze manageriali
LABORATORIO DELLE COMPETENZE
Nel 2016 sono stati avviati i seguenti progetti:
  • percorsi formativi per la BU Reti e Calore derivanti dalla mappatura delle competenze realizzata nel corso degli anni precedenti (Contabilità Lavori per Unareti);
  • progetto “La Potenza dell’Acqua” per la mappatura delle competenze tecnico professionali dei dipendenti dell’area idroelettrica con sede a Grosio all’interno della BU Generazione e Trading; il progetto verrà esteso all’intera area nel corso del 2017;
  • progetto master AMBIENTE rivolto ai dipendenti della struttura HSE;
  • percorsi formativi per i dipendenti della società A2A Smart City

 

Per il Gruppo A2A la formazione rappresenta uno strumento fondamentale volto a stimolare e ampliare le competenze individuali dei propri dipendenti.
Nell’arco dell’anno sono state erogate circa 164 mila ore di formazione, per una media di 16,8 ore pro-capite, con un picco di 32 ore per i dipendenti con il livello di quadro. L’87,1% dei dipendenti del Gruppo ha ricevuto formazione nel corso dell’anno. Circa il 50% delle ore di formazione erogate sono state dedicate alle tematiche di salute e sicurezza.
L’investimento in formazione, pari a 1,8 milioni di euro, è diminuito del 12% rispetto al 2015, a seguito di una gara a libero mercato con la quale è stato individuato un nuovo fornitore per l’erogazione di formazione in materia di sicurezza.

 

 

Il 2016 è stato caratterizzato da un aumento delle ore (+17%) e delle partecipazioni (+12%) rispetto all’anno precedente. L’incremento può essere ricondotto ai seguenti progetti formativi:

  • Leadership in Health and Safety (LiHS): evento formativo in materia di salute e sicurezza sul lavoro che ha coinvolto i dipendenti della BU Reti e Calore per un totale di 3.740 ore e 1.870 partecipazioni (vedi anche pag. 90);
  • Lean Management: nel 2016 sono state realizzate 17 sessioni formative per 214 partecipazioni e 2.500 ore di formazione;
  • Master in materia ambientale per specialisti HSE: percorso finalizzato a rafforzare le conoscenze in materia ambientale rivolto a circa 60 dipendenti che operano nelle strutture HSE delle singole società del Gruppo . Master articolato in 7 sessioni formative per un totale di 1250 ore di formazione;
  • Professione HSE: percorso formativo legato ad un progetto di change management rivolto ai professionisti delle strutture HSE del Gruppo e agli specialisti HSE delle aree di Corporate. Coinvolti circa 160 dipendenti per 920 ore di formazione. Il progetto proseguirà nel corso del 2017;
  • Progetto “Gestione Cantieri”: percorso dedicato a circa 600 dipendenti, per oltre 40 sessioni formative e 10.500 ore di formazione al fine di riallineare il ruolo delle figure professionali coinvolte nel processo di gestione dei cantieri;
  • Upgrade competenze mondo ICT: attività formativa volta a sviluppare ed aggiornare le competenze su strumenti e metodi di IT Management. Percorso, strutturato in 35 sessioni formative, ha coinvolto circa 120 dipendenti per 6.000 ore di formazione.

 

Team Building Progetto Bimbi Villacolle


Come ormai consolidato da alcuni anni, anche nel 2016 è stato effettuato un evento di “team building” per i dipendenti con ruoli di responsabilità di A2A Energia: quest’anno, a seguito di una scelta fatta direttamente dagli interessati, l’evento si è focalizzato su una tematica a scopo sociale: l’aiut  all’Associazione Casa Famiglia Villacolle per la rimessa in uso di una villa abbandonata sui monti dell’entroterra ligure destinata ad accogliere – per attività formative e didattiche - bambini e ragazzi in difficoltà. L’impegno di circa 60 responsabili di A2A Energia ha riguardato attività all’interno e all’esterno della villa: ripristino di spazi, imbiancatura, rimozione di recinzioni in disuso, rifacimento aiuole, contribuendo in modo significativo passo avanti alla messa in esercizio delle attività di accoglienza.