Salta al contenuto principale

Ciclo integrato dei rifiuti

Impianto ITS® di Cavaglià

La Stazione di Trasferimento Intelligente (ITS®) di Cavaglià può trattare fino a 120.000 tonnellate all’anno di rifiuti solidi urbani, pari alla produzione media di circa 70.000 famiglie.

 

Storia 

Il complesso di Cavaglià include, oltre all’impianto ITS, in funzione dal 2003, anche una discarica controllata per il conferimento di rifiuti speciali non pericolosi e un bioreattore per la produzione di energia elettrica.

 

 

Funzionamento

I rifiuti in ingresso, frantumati nel trituratore, passano nella camera di bioessicazione, nella quale le componenti umide ancora presenti evaporano. Al termine del processo l’aria e il vapore acqueo, depurati secondo i livelli previsti dalla legge, sono liberati in atmosfera attraverso un biofiltro.

 

 

Ambiente

Il processo di vagliatura ed essicazione, a cui i rifiuti sono sottoposti, permette di aumentare la frazione riciclabile e fornire un combustibile ad alto contenuto energetico che rilascia limitate emissioni.

 

 

Specifiche impianto
Regione Piemonte
Comune Cavaglià (BI)
Tipologia ITS®
Tipologia Rifiuti trattati Rifiuti Solidi Urbani
Rifiuti Speciali (ex Assimilabili)
Frazione Organica
Capacità di trattamento 116.000 t/a di Rifiuti Solidi Urbani e
Rifiuti Speciali (ex Assimilabili)
4.600 t/a di Frazione Organica
Anno entrata in esercizio 2003
Certificazioni ISO 9001 (Qualità)