Salta al contenuto principale

Ciclo integrato dei rifiuti

L'impianto di trattamento del rottame vetroso di Asti

L'impianto di trattamento del rottame vetroso è situato nel Comune di Asti, contiguo all’esistente stabilimento di produzione di manufatti in vetro della società O-I Manufacturing Italia S.p.A.

 

L’impianto di ASTI tratta i rifiuti a base di vetro derivanti dalla raccolta differenziata e li trasforma in prodotto, ai sensi del Reg. 1179/2012. Tale regolamento disciplina i criteri atti a determinare in quali casi i rottami di vetro destinati all’industria produttrice di vetro, attraverso un’operazione di recupero, cessano di essere considerati rifiuti.

Funzionamento

Presso l’impianto, dalla raffinazione del rifiuto urbano vetroso proveniente dalla raccolta differenziata, viene prodotto un vetro “pronto al forno” - cioè una “materia prima secondaria” o “prodotto” - con caratteristiche qualitative conformi alle specifiche richieste dell’industria del vetro per l’impiego in vetreria nella produzione di nuove bottiglie.

Il ciclo di selezione, che comprende diverse fasi di lavorazione, prevede l’eliminazione di tutte le impurità presenti nel rottame di vetro attraverso sezioni di pretrattamento, meccanico e manuale, (i.e.: vagliatura, sistema di aspirazione parti volatili, sistema di essiccamento rottame vetroso, triturazione) e successivi processi di selezione realizzati meccanicamente mediante apparecchiature speciali (i.e.: selettori ottici, nastri magnetizzati per la separazione dei materiali ferrosi, separatori di metalli non ferrosi a correnti indotte).

 

Prodotti

A seguito delle operazioni svolte ad Asti si generano tre flussi principali:

  • Il vetro Pronto al Forno (PAF) destinato alla vetreria;
  • Rifiuti inerti (CER 191205) e rifiuti metallici (CER 191202 e CER 191203) destinati a Recupero;
  • Rifiuti di scarto (CER 191212) destinati allo smaltimento in Discarica.

Complessivamente il quantitativo di prodotti inviati alla vetreria e di rifiuti inviati a recupero è pari circa all’85%. Il 15% restante è inviato a Smaltimento in Discarica.

L’attività dell’impianto introduce elementi di modernizzazione a vantaggio di tutto il sistema della gestione dell’intera filiera dei rifiuti, evitando di produrre nuovi rifiuti e consentendo di utilizzare i rottami di vetro come nuova risorsa. In questo modo le materie prime ottenute dalla raccolta differenziata, contribuiscono a garantire benefici ambientali in termini di riduzione dell’emissioni, dei consumi energetici e delle materie prime stesse.

 

 


 

Specifiche impianto
Regione Piemonte
Comune Quarto Inferiore (AT)
Tipologia Trattamento rottame vetroso
Tipologia Rifiuti trattati Rifiuti a base di vetro derivanti dalla raccolta differenziata
Capacità di trattamento 180.000 t/anno
Anno entrata in esercizio 2007
Certificazioni UE 1179/2012
ISO 9001
ISO 14001
OHSAS 18001

Link utili

 

Visita il sito di A2A Ambiente per ulteriori dettagli.