Salta al contenuto principale

Impianti di Termovalorizzazione

Attraverso i termovalorizzatori si recupera energia elettrica e termica dai rifiuti.
I rifiuti possono essere conferiti agli impianti sia tal quali che sotto forma di CDR (Combustibile Derivato dai Rifiuti).
Il CDR è ottenuto da un ciclo di lavorazioni che comprende: triturazione, essicazione biologica cioè tramite il calore generato dall’attività batterica, separazione dei metalli ferrosi e non ferrosi – ottenendo un combustibile con elevato contenuto energetico e caratteristiche chimico-fisiche costanti.

Il recupero energetico dei rifiuti, se attuato con impianti dalle elevate prestazioni energetiche e di depurazione dei fumi e sui rifiuti non altrimenti recuperabili, presenta vantaggi ambientali sia perché consente il risparmio di risorse energetiche , sia perché permette di evitare emissioni di gas serra dagli impianti alimentati a combustibili fossili e dalle discariche.

A2A è presente nelle città di Milano, Brescia e Bergamo con impianti di termovalorizzazione di rifiuti. Essi rappresentano una importante fonte d’energia termica per il territori serviti dal teleriscaldamento di A2A. Inoltre contribuiscono per una quota significativa alla produzione elettrica del Gruppo.

A2A gestisce anche impianti di trattamento termico con recupero energetico di rifiuti industriali non smalitibili altrimenti e  gestisce il termovalorizzatore di Acerra in provincia di Napoli.