Salta al contenuto principale

Impianti Idroelettrici

Friuli

Con una potenza installata di 235 MW gli impianti del Friuli raggruppano le centrali idroelettriche situate in Friuli Venezia Giulia che utilizzano le acque del fiume Tagliamento, comprese le dighe, le opere di derivazione, le centrali propriamente dette, le stazioni elettriche annesse e tutte le pertinenze degli impianti stessi.

Due sono gli impianti principali: Somplago e Ampezzo situati nella provincia di Udine.

 

Storia

In Friuli Venezia Giulia, i primi impianti idroelettrici risalgono alla fine dell'Ottocento.

Un grosso impulso allo sviluppo degli impianti idroelettrici in Friuli si è avuto negli anni ’40-'50, con la Società Adriatica di Elettricità (SADE), che ha realizzato gli impianti del Tagliamento (Ampezzo 1948, Somplago,1958).

Dal 2006 i nuovi uffici direzionali, precedentemente situati a Udine, si trovano presso la Centrale di Somplago.

Il 28 dicembre 2015 è stato firmato l’atto di scissione parziale di Edipower con efficacia 1° gennaio 2016. Per effetto dell’operazione, rimangono integrale proprietà di A2A gli impianti dell’Asta Tagliamento, comprendenti le Centrali di Ampezzo e Somplago e le dighe del Lumiei e dell’Ambiesta.