Salta al contenuto principale

Struttura Azionariato

Al 30 giugno 2021 il capitale sociale di A2A ammonta a 1.629 milioni di euro, suddiviso in 3.132.905.277 azioni dal valore nominale di 0,52 euro ciascuna. Ogni azione dà diritto a un voto. Nessun investitore al di fuori del Comune di Milano e del Comune di Brescia può possedere una quota azionaria superiore al 5% del capitale sociale: se tale soglia dovesse essere superata, il diritto di voto associato alle azioni detenute in eccesso non può essere esercitato.

A fine 2020 A2A deteneva 23.721.421 azioni proprie, pari allo 0,76% del capitale sociale. In data 29 aprile 2021 l’Assemblea degli Azionisti di A2A ha confermato il programma di Acquisto e disposizione di azioni proprie. A seguito dell’avvio del Programma, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 13 maggio 2021 e chiuso in data 24 giugno, A2A attualmente detiene 86.154.895 azioni proprie, pari al 2,75% del capitale sociale.

Principali azionisti

  30 giugno 2021 31 dicembre 2020
Comune di Brescia 25% 25%
Comune di Milano 25% 25%
Altri azionisti/mercato 47,25% 46,2%
A2A S.p.A. (azioni proprie) 2,75% 0,8%

Successivamente al 31 Dicembre 2020 non si sono verificate modifiche degli azionisti al di sopra del 3% del capitale sociale

Ripartizione azionisti per classi di possesso

Classe Numero azionisti % azionisti Numero di azioni ordinarie %
1 - 100 2.461 3% 115.702 0,0%
101 - 500 11.344 15% 4.402.253 0,1%
501 - 1.000 15.123 20% 14.258.897 0,5%
1.001 - 5.000 30.806 42% 84.794.564 2,7%
5.001 - 10.000 7.299 10% 57.345.883 1,8%
10.001 - 50.000 5.466 7% 118.944.205 3,8%
50.001 - 100.000 634 1% 46.232.224 1,5%
100.001 - 500.000 573 1% 127.181.553 4,1%
500.001 - 1.000.000 143 0% 101.376.449 3,2%
1.000.001 - 99.999.999.999 231 0% 2.578.253.546 82,3%
Totale 74.080 100% 3.132.905.276 100%

Gli azionisti di A2A sono oltre 74mila, suddivisi tra investitori istituzionali e investitori retail.

Gli investitori istituzionali detengono circa il 35,9% del capitale sociale (36,6% nel 2019). Il 25,4% del flottante in mano a investitori istituzionali è detenuto da investitori statunitensi, il 18,8% da investitori italiani, il 14,1% da investitori britannici e l’8,5% da investitori con sede legale in Lussemburgo. Sono inoltre presenti investitori istituzionali francesi (8,4%), olandesi (4,1%) e tedeschi (3,4%).

Gli investitori retail sono oltre 72mila e detengono l'11,6% del capitale sociale (10,7% nel 2019). Il 99,5% dell’azionariato retail è residente in Italia e in particolare il 58,2% in Lombardia. Gli investitori residenti nelle province di Milano e Brescia detengono rispettivamente il 27% e il 13,3% del totale retail.
I dati sono stati elaborati sulla base del libro soci aggiornato alla data di distribuzione del dividendo del 20 maggio 2020.

Per ulteriori informazioni in merito agli azionisti rilevanti, ossia coloro che detengono, in via diretta o indiretta, una partecipazione superiore al 3% del capitale sociale della società, visitare il sito della  Consob.