Salta al contenuto principale

Le nuove luci su Palazzo Lombardia rinnovano la skyline di Milano

La luce suscita emozione, calore, sicurezza. Propaga messaggi positivi. Quando scende la sera, l’illuminazione delle vie rassicura e sprigiona bellezza, trasmette il carattere della città. Per questo, sempre più spesso, l’illuminazione ha conquistato i palazzi più significativi, per aiutarli a “comunicare” meglio e a esprimere, anche al buio, la loro identità. È il caso dell’ultimo intervento realizzato da A2A Illuminazione Pubblica sulla terrazza Belvedere di Palazzo Lombardia a Milano.

PALAZZO LOMBARDIA

Palazzo Lombardia è un edificio moderno di 39 piani, situato in una zona viva, sede di case, uffici e di negozi, vicinissima alla Stazione centrale, e attraversata ogni giorno da moltissime persone che lavorano, vivono, partono e tornano a Milano. Palazzo Lombardia è il punto di riferimento di questa città vitale ma è anche, e sempre di più, meta di numerosi turisti (sono in media 3000 i visitatori che, nel corso dell’anno, lo visitano grazie alle aperture domenicali del 39° piano). Da qui l’esigenza di valorizzarlo, migliorando la sua visibilità notturna e migliorando, contemporaneamente, lo skyline serale del capoluogo lombardo.

La realizzazione del progetto di illuminazione è stato affidata ad A2A Illuminazione Pubblica che l’ha realizzato in collaborazione con i partner tecnici Signify, leader mondiale dell’illuminazione, e Algorab fornitore del sistema di controllo DMX che favorisce la puntuale verifica degli scenari luminosi rendendoli adatti ad ogni occasione.

IL PROGETTO

Il numero di luci installate parla da solo: 30 proiettori led orientabili, 71 apparecchi lineari, 42 flessibili, sempre a led, 1000 metri di cavi e 145 di canaline per il loro passaggio. Oltre a ciò un quadro elettrico e una centralina di gestione di ultima generazione.
Il risultato finale è un palazzo dall’aspetto totalmente rinnovato grazie a un’illuminazione che cambia colore, con combinazioni cromatiche potenzialmente infinite, e crea una suggestione notevole attraverso le trasparenze della facciata in vetro e ai riflessi delle sue superfici.

Tramite l’illuminazione del Belvedere posto all’ultimo piano, tutto l’edificio è ancora più riconoscibile e la sua nuova particolarità può essere percepita non solo da chi lo guarda da fuori ma anche da chi si trova all’interno del belvedere. Qui il soffitto è una tela su cui la luce pennella colore e geometrie, definendone i contorni come se si trattasse di un dipinto, con il risultato di sottolineare l’orizzontalità e la forma curvilinea dell’edificio.
La sensazione di trovarsi di fronte ad un quadro pieno di colore è provocata dalla grande uniformità della distribuzione luminosa sul tetto del belvedere. E ovviamente nulla, tranne la luce, è visibile a occhio nudo e tutte le sorgenti sono nascoste, così da rendere la struttura leggera, pulita e semplice. Sia da dentro che da fuori.

ILLUMINAZIONE SMART

Il progetto di illuminazione del Belvedere di Regione Lombardia oltre ad essere bello è anche innovativo. Grazie a un sistema moderno e semplice, le luci vengono comandate da remoto mentre la centralina smart consente di impostare scenari di illuminazione differenti che, tramite web, possono essere controllati e gestiti.

A2A Illuminazione Pubblica e Citta2a

Il progetto di illuminazione del Belvedere di Regione Lombardia è in linea con le iniziative che il Gruppo A2A ha messo campo per rendere le città sempre più moderne ma soprattutto più capaci di comunicare emozioni.

A curare questi progetti è la società A2A Illuminazione Pubblica che si occupa direttamente della progettazione, della realizzazione e della manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica dei territori nei quali opera garantendo, attraverso l’utilizzo di tecnologie di ultima generazione, la riduzione dei consumi energetici, il contenimento dell’inquinamento luminoso e il rispetto dell’ambiente.
A2AIlluminazione pubblica gestisce ogni giorno la progettazione, l’esecuzione e la manutenzione di oltre 130 impianti di illuminazione architettonica. Si occupa direttamente, con l’ausilio di specialisti in progettazione illuminotecnica, di progettare e realizzare impianti di valorizzazione di luoghi storici e monumentali quali chiese, palazzi, centri storici, studiati nel rispetto delle costruzioni.
Oltre a Palazzo Lombardia, A2A Illuminazione pubblica si è occupata dell’illuminazione architettonica, tra gli altri, del Castello Sforzesco e di Galleria Vittorio Emanuele a Milano, di Palazzo della Loggia e della Torre dell’Orologio a Brescia.

Potrebbe interessarti

19.12.2018 | 15:11 | storie
Illuminazione Pubblica

Cambiamenti epocali che hanno trasformato la vita nelle città. Anche a Milano e Brescia La storia dell'illuminazione pubblica è relativamente recente rispetto ad altri servizi pubblici come acqua ed energia. I lampioni, infatti, compaiono per la prima volta a Parigi ...

Continua a leggere
19.12.2018 | 12:41 | storie
Illuminazione Pubblica

Moltissimi sono i progetti di illuminazione architettonica realizzati da A2A Illuminazione Pubblica: storia, architettura, arte ed innovazione insieme per dare nuova luce alle nostre città La luce ha almeno due poteri particolari, scandire il tempo e comunicare un me...

Continua a leggere
04.12.2017 | 12:43 | storie
Illuminazione Pubblica

Le nuove tecnologie trovano solitamente una prima applicazione in ambito medico scientifico. Il mondo cambia per noi cittadini, consumatori, viaggiatori, per certi versi, proprio grazie a queste innovazioni. Per come siamo fatti, generalmente questi cambiamenti li accet...

Continua a leggere