Salta al contenuto principale

Risultati definitivi dell’obbligo di acquisto

COMUNICAZIONE AVENTE AD OGGETTO LA PROCEDURA DI OBBLIGO DI ACQUISTO AI SENSI DELL’ART. 108, COMMA 1, DEL TUF, RELATIVA ALL’OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO OBBLIGATORIA TOTALITARIA PROMOSSA CONGIUNTAMENTE DA A2A S.P.A. (“A2A”) E LARIO RETI HOLDING S.P.A. (“LRH”) (GLI “OFFERENTI”) SULLA TOTALITÀ DELLE AZIONI ORDINARIE DI ACSM-AGAM S.P.A. (L’“EMITTENTE”)

25 ottobre 2018 – Facendo seguito al comunicato diffuso in data 19 ottobre 2018, data di chiusura del periodo di adesione iniziato il 1° ottobre 2018 e relativo alla procedura di obbligo di acquisto ai sensi dell’art. 108, comma 1, del TUF (l’“Obbligo di Acquisto”), connessa all’offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria promossa dagli Offerenti medesimi (l’“Offerta”), ai sensi degli articoli 102, 106, comma 1, e 109 del TUF su n. 26.264.874 azioni ordinarie di ACSM AGAM S.P.A. (“ACSM-AGAM” o l’“Emittente”), quotate sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., si comunicano i dati definitivi relativi al predetto Obbligo di Acquisto.

Il predetto Obbligo di Acquisto ha avuto ad oggetto la totalità delle azioni ordinarie dell’Emittente non portate in adesione all’Offerta e, pertanto, massime n. 9.505.182 azioni, pari a circa il 4,82% del capitale sociale dell’Emittente, da acquistarsi da parte degli Offerenti da chi ne abbia fatto richiesta.

Si conferma che, sulla base dei risultati definitivi comunicati da Società per Amministrazioni Fiduciarie - Spafid S.p.A., in qualità di Intermediario Incaricato del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni, risultano portate in adesione all’Obbligo di Acquisto n. 488.229 azioni dell’Emittente, pari a circa il 5,136% delle azioni oggetto dell’Obbligo di Acquisto e a circa lo 0,247% del capitale sociale dell’Emittente, per un controvalore complessivo di circa Euro 1.205.925,63.

Si precisa che, durante il periodo di adesione relativo all’Obbligo di Acquisto, gli Offerenti non hanno effettuato, né direttamente, né indirettamente, acquisti aventi ad oggetto le azioni ordinarie dell’Emittente al di fuori della procedura relativa all’Obbligo di Acquisto.

Il corrispettivo dovuto ai titolari delle azioni dell’Emittente portate in adesione all’Obbligo di Acquisto, pari ad Euro 2,47 per azione, sarà pagato in data 26 ottobre 2018 (la “Data di Pagamento”), a fronte del contestuale trasferimento del diritto di proprietà su tali azioni in favore degli Offerenti.

Gli Offerenti, tenuto conto delle azioni portate in adesione all’Obbligo di Acquisto, delle azioni complessivamente portate in adesione all’Offerta e delle azioni dell’Emittente già direttamente detenute dagli Offerenti prima dell’Offerta unitamente al Comune di Como, al Comune di Monza, al Comune di Sondrio e al Comune di Varese, verranno a detenere complessivamente n. 188.326.841 azioni ordinarie dell’Emittente, pari a circa il 95,43% del capitale sociale dell’Emittente.

RIPRISTINO DEL FLOTTANTE
Al termine della procedura relativa all’Obbligo di Acquisto di cui all’art. 108, comma 1, del TUF, come già dichiarato nel Documento di Offerta e nei precedenti comunicati, gli Offerenti procederanno in ogni caso al ripristino del flottante sufficiente ad assicurare un regolare andamento delle negoziazioni. Le specifiche modalità di ripristino del flottante verranno comunicate non appena stabilite dagli Offerenti.


Per informazioni:

A2A 
Media Relations
Giuseppe Mariano
Tel. 02 7720.4582 – 4583
ufficiostampa@a2a.eu

Investor Relations
Tel.02 7720.3974
ir@a2a.eu 

Lario Reti Holding
Ufficio Comunicazione
Matteo Grazioli 
Tel. 0341 1927432
m.grazioli@larioreti.it 
http://www.larioreti.it