Salta al contenuto principale

RISULTATI DEFINITIVI DELL’OFFERTA

COMUNICAZIONE AI SENSI DELL’ARTICOLO 41 COMMA 6 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI, AVENTE AD OGGETTO L’OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO OBBLIGATORIA TOTALITARIA PROMOSSA CONGIUNTAMENTE DA A2A S.P.A. (“A2A”) E LARIO RETI HOLDING S.P.A. (“LRH”) (GLI “OFFERENTI”) SULLA TOTALITÀ DELLE AZIONI ORDINARIE DI ACSM-AGAM S.P.A.

 

RISULTATI DEFINITIVI DELL’OFFERTA

13 settembre 2018 – Facendo seguito al comunicato diffuso in data 7 settembre 2018, data di chiusura del periodo di adesione dell’offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria promossa dagli Offerenti medesimi (l’“Offerta”), ai sensi degli articoli 102, 106, comma 1, e 109 del TUF su n. 26.264.874 azioni ordinarie di ACSM AGAM S.P.A. (“ACSM-AGAM” o l’“Emittente”), quotate sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., si comunicano i dati definitivi relativi all’Offerta. 

Sulla base dei risultati forniti da Società per Amministrazioni Fiduciarie - Spafid S.p.A., in qualità di Intermediario Incaricato del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni all’Offerta, sono state portate in adesione all’Offerta, durante il relativo periodo di adesione, n. 14.221.841 azioni dell’Emittente, pari a circa il 54,14 % delle azioni oggetto dell’Offerta e a circa il 7,2 % del capitale sociale dell’Emittente, per un controvalore complessivo di circa Euro 35.127.947.

Si precisa che nel corso del periodo di adesione gli Offerenti non hanno effettuato, né direttamente, né indirettamente, acquisti aventi ad oggetto le azioni ordinarie dell’Emittente al di fuori dell’Offerta.

Il corrispettivo dovuto ai titolari delle azioni dell’Emittente portate in adesione all’Offerta, pari ad Euro 2,47 per azione, sarà pagato agli aderenti all’Offerta in data 14 settembre 2018 (la “Data di Pagamento”), corrispondente al quinto giorno di borsa aperta successivo alla chiusura del relativo periodo di adesione, a fronte del contestuale trasferimento del diritto di proprietà su tali azioni a favore degli Offerenti.

Si rende pertanto noto che gli Offerenti, tenuto conto delle azioni portate in adesione all’Offerta e delle azioni dell’Emittente già direttamente detenute dagli Offerenti unitamente al Comune di Como, al Comune di Monza, al Comune di Sondrio e al Comune di Varese (gli “Obbligati in Solido”) prima dell’inizio del periodo di adesione all’Offerta (pari a n. 171.078.920 azioni ordinarie, rappresentative dell’86,69% del capitale sociale dell’Emittente) verranno a detenere complessivamente n. 185.300.761 azioni ordinarie dell’Emittente, pari a circa il 93,89 % del capitale sociale dell’Emittente.

 

RIAPERTURA DEI TERMINI DELL’OFFERTA

In considerazione dell’acquisto da parte degli Offerenti di almeno la metà dei titoli oggetto dell’Offerta ai sensi dell’articolo 40-bis, comma 1, lett. b), n. 2 del Regolamento Emittenti, si conferma che, come indicato nel comunicato diffuso in data 7 settembre 2018, sussistono i presupposti per la riapertura dei termini dell’Offerta medesima.

Tale riapertura avverrà entro il giorno di borsa aperta successivo alla Data di Pagamento (e cioè entro il giorno di borsa aperta successivo al 14 settembre 2018) per cinque giorni di borsa aperta, e precisamente, quindi, nelle sedute del 17, 18, 19, 20 e 21 settembre 2018 (il “Periodo di Riapertura dei Termini”).

Gli Offerenti pagheranno a ciascun aderente all’Offerta durante il Periodo di Riapertura dei Termini un corrispettivo in contanti pari a quello pagato ai titolari delle azioni dell’Emittente portate in adesione all’Offerta durante il precedente periodo di adesione, e cioè Euro 2,47 per azione.

Il pagamento del predetto corrispettivo ai possessori di azioni portate in adesione all’Offerta durante il Periodo di Riapertura dei Termini avverrà il quinto giorno di borsa aperta successivo alla chiusura del Periodo di Riapertura dei Termini, e cioè il 28 settembre 2018.

 

EVENTUALE OBBLIGO DI ACQUISTO DELLE AZIONI RESIDUE

Come indicato nel comunicato diffuso in data 7 settembre 2018, si conferma che, qualora in esito ad adesioni all’Offerta durante il Periodo di Riapertura dei Termini gli Offerenti vengano a detenere una partecipazione almeno pari al 95% del capitale sociale dell’Emittente, ricorrerebbero i presupposti di legge per l’obbligo degli Offerenti di acquistare, da chi ne faccia richiesta, ai sensi dell’articolo 108, comma 1 del TUF, le azioni ordinarie dell’Emittente non portate in adesione all’Offerta, allo stesso prezzo offerto ai titolari delle azioni ordinarie dell’Emittente portate in adesione all’Offerta, pari a Euro 2,47 per azione.

In tale evenienza, come già dichiarato dagli Offerenti nel Documento di Offerta, gli Offerenti: (i) adempiranno al predetto obbligo di acquistare le rimanenti azioni dell’Emittente in circolazione da chi ne faccia richiesta, ai sensi dell’articolo 108, comma 1, del TUF e (ii) non si avvarranno del diritto di acquisto di cui all’articolo 111 del TUF sulle rimanenti azioni dell’Emittente in circolazione.

Il predetto obbligo di acquisto sarà adempiuto, se del caso, dando corso alla relativa procedura concordata con CONSOB e Borsa Italiana S.p.A., e le informazioni necessarie saranno fornite in un apposito comunicato a cura degli Offerenti.

 

RIPRISTINO DEL FLOTTANTE

Si conferma altresì che, successivamente allo scadere del Periodo di Riapertura dei Termini, ovvero, in alternativa, al termine della eventuale procedura di acquisto di cui all’art. 108, comma 1, del TUF, nel caso in cui  gli Offerenti vengano a detenere una partecipazione almeno pari al 95% del capitale sociale dell’Emittente, come già dichiarato nel Documento di Offerta ai sensi dell’articolo 108, comma 2, del TUF, gli Offerenti procederanno in ogni caso al ripristino del flottante sufficiente ad assicurare un regolare andamento delle negoziazioni, secondo le modalità che verranno ritenute più opportune alla luce delle esigenze di mercato. Le predette modalità di ripristino del flottante verranno comunicate non appena stabilite dagli Offerenti.

 

***

Si rammenta che il Documento di Offerta è stato pubblicato in data 7 agosto 2018 ed è a disposizione del pubblico per la consultazione come segue: 
(i)    presso la sede legale degli Offerenti, e cioè rispettivamente, per A2A in via Lamarmora 230 - 25124 Brescia e per LRH in via Fiandra 13 - 23900 Lecco;
(ii)    presso la sede legale dell’Emittente in via Canova n. 3 - 20900 Monza;
(iii)    presso la sede legale dell’Intermediario Incaricato del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni Società per Amministrazioni Fiduciarie – Spafid S.p.A. in via Filodrammatici, 10 - 20121 Milano;
(iv)    presso la sede legale degli Intermediari Incaricati, e cioè rispettivamente, per BNP Paribas Securities Services in Piazza Lina Bo Bardi, 3 - 20124 Milano, per Equita SIM S.p.A. in Via Turati, 9 - 20121 Milano e per Mediobanca S.p.A. in Piazzetta Enrico Cuccia, 1 - 20121 Milano;
(v)    presso Borsa Italiana;
(vi)    sul sito internet dell’Emittente, www.acsm-agam.it

 


PER INFORMAZIONI

A2A 
Media Relations
Giuseppe Mariano
Tel. 02 7720.4582 – 4583
ufficiostampa@a2a.eu
Investor Relations:
Tel.02 7720.3974    
ir@a2a.eu 

Lario Reti Holding – Ufficio Comunicazione
Matteo Grazioli 
Tel. 0341 1927432
m.grazioli@larioreti.it 
http://www.larioreti.it