Salta al contenuto principale

Termovalorizzatore di Acerra

Qualità dell'aria - Valori medi giornalieri

Il termovalorizzatore di Acerra è un impianto di trattamento dei rifiuti non pericolosi per la valorizzazione dell’energia in essi contenuta. Progettato e realizzato con le migliori tecnologie disponibili per assicurare la massima protezione ambientale è tra gli impianti più importanti e all’avanguardia d’Europa. Il combustibile che alimenta il termovalorizzatore di Acerra è costituito dai rifiuti non pericolosi (C.E.R. 19.12.12) derivanti dalla tritovagliatura dei rifiuti urbani effettuata negli impianti S.T.I.R (Stabilimenti di Tritovagliatura ed Imballaggio Rifiuti) della Regione Campania. La portata di rifiuti è variabile in funzione del PCI (potere calorifico inferiore) del rifiuto immesso in ciascun forno.

L’impianto è costituito da tre linee indipendenti di termovalorizzazione e depurazione fumi, operanti in parallelo, da una sezione comune di produzione energia elettrica, nonché dai sottosistemi comuni funzionali al processo di termovalorizzazione distinto nelle sue fasi principali (combustione, generazione di energia elettrica, depurazione fumi).

Per ulteriori informazioni clicca qui

 

I dati medi giornalieri delle emissioni sono aggiornati settimanalmente.