Salta al contenuto principale

Termoutilizzatore di Brescia

Qualità dell'aria - Valori medi giornalieri (ai sensi del D.Lgs. 133/05)

Di proprietà della società A2A Ambiente, è entrato in funzione nel 1998.

L'impianto è dotato di tre linee di combustione e di una turbina a vapore, per la produzione combinata di energia elettrica e calore.

Vengono utilizzati, come combustibili, rifiuti e biomasse, ovvero fonti rinnovabili, anziché petrolio, gas o carbone.

L’impianto è in grado di trattare 800 mila tonnellate l’anno di rifiuti e biomasse, generando 570 milioni di chilowattora di elettricità (pari al fabbisogno annuo di 190 mila famiglie) e 800 milioni di chilowattora di calore (pari al fabbisogno per riscaldamento di oltre 60 mila appartamenti), con un risparmio annuale di 150 mila tonnellate equivalenti di petrolio, dando un significativo contributo alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica rispetto all’uso di combustibili fossili e allo smaltimento dei rifiuti in discarica.

I fumi della combustione, prima di essere rilasciati nell’atmosfera dalla torre alta 120 metri, sono sottoposti ad un complesso trattamento di depurazione.

 

I dati medi giornalieri delle emissioni sono aggiornati settimanalmente.