Salta al contenuto principale

Centrale Termoelettrica di Ponti sul Mincio

Qualità dell'aria - Valori medi giornalieri

La centrale Termoelettrica sorge pochi chilometri a sud del lago di Garda, a Ponti sul Mincio, all’interno del Parco naturale del Mincio. E' stata realizzata negli anni '60 per iniziativa delle municipalizzate dei Comuni di Brescia e Verona allo scopo di soddisfare il crescente fabbisogno di energia elettrica delle due città, in pieno boom industriale e urbano.

 

Nel 2004 la centrale è stata rinnovata con la riconversione a ciclo combinato dell’unità produttiva 2, mentre l’unità 1 è stata messa fuori esercizio nel 2008. Attualmente la centrale ha una potenza di 380 Megawatt e utilizza come combustibile esclusivamente il gas naturale. Grazie alla tecnologia del ciclo combinato, l’impianto non produce né polveri di combustione, né composti di zolfo, mentre le emissioni di monossido di carbonio e ossidi di azoto sono costantemente monitorati e ampiamente al di sotto dei limiti di legge.

L’impianto è certificato ISO 14001 (Ambiente), OHSAS 18001 (Sicurezza) ed è registrato EMAS.