Salta al contenuto principale

Capitale finanziario

Che cos’è il Capitale Finanziario per A2A?

Il Capitale Finanziario è l’insieme delle risorse economiche impiegate nei processi produttivi.

A2A crea e distribuisce valore

Nel 2019 A2A ha generato ricchezza per i propri territori pari a 1.927 milioni di euro (+ 6,2% rispetto al 2018). Ha distribuito ricchezza anche attraverso 1,2 miliardi di euro spesi in forniture, il 96% dei quali a beneficio di imprese italiane.

627 milioni di euro sono stati gli investimenti nelle filiere del Gruppo (+25% rispetto al 2018), di cui il 62% è dedicato a progetti che rispondono a criteri di sostenibilità (cd. ESG), allineati alla Politica e Piano di Sostenibilità di Gruppo.

Inoltre, oltre il 28% degli investimenti non incluso poiché riconducibile a fonti fossili (gas), sono tuttavia dedicati a garantire la stabilità e la sicurezza del sistema energetico nella fase di transizione.
 

Alcuni numeri del 2019

1.927 

milioni di euro

VALORE AGGIUNTO GLOBALE LORDO generato e distribuito dal Gruppo A2A        (+ 6,2% rispetto al 2018)

1,2

miliardi di euro

VALORE DEGLI ORDINI emessi nell’anno e affidati a circa 4.600 imprese, il 96,1% delle quali italiane

150

milioni di euro

VALORE DELLA LINEA DI CREDITO accordata dalla BEI nel dicembre 2019

400

milioni di euro

VALORE DEL 1° GREEN BOND emesso

A2A e la finanza sostenibile

Da luglio 2018 A2A è stata inclusa negli FTSE4Good Index Series, la serie di indici etici concepiti per misurare le performance di sostenibilità (ESG) delle aziende, sui principali mercati mondiali.

Il Gruppo è attualmente incluso nei seguenti indici etici:

  • FTSE4Good Index
  • ECPI Indices
  • Ethibel Sustainability Index Excellence Europe
  • EURO STOXX Sustainability Index
  • Euronext Vigeo Index: Eurozone 120
  • Standard Ethics Italian Index

E’ inoltre inclusa nell’Ethibel Excellence Investment Register e nell’Ethibel Pioneer Investment Register. Nel 2019 A2A ha confermato lo score di B- sul CDP Climate Change e sul CDP Water questionnaire. Infine, A2A partecipa agli assessment di Vigeo-Eiris, di RobecoSAM, di MSCI e del “Top 100 Green Utilities” (dell’Energy Intelligence Group).

Il 2019 per A2A è stato anche l’anno della definizione del Green Financial Framework, strumento grazie al quale è possibile emettere green bond e sottoscrivere ogni tipo di strumento finanziario dedicato a specifici progetti green. Infatti, a luglio 2019, A2A ha allocato con successo il primo Green Bond, destinato esclusivamente a investitori istituzionali a valere sul Programma Euro Medium Term Notes. L’emissione, 400 milioni di euro con durata 10 anni, eseguita dopo il roadshow europeo che ha toccato i principali mercati di Milano, Londra, Amsterdam, Parigi, Monaco e Francoforte, ha suscitato grande interesse da parte degli investitori di tutta Europa.

Il Green Bond ha ricevuto ordini per 3,2 miliardi di euro, oltre 8 volte l’ammontare offerto, e ha ottenuto uno spread di 105 punti base rispetto al tasso di riferimento mid swap.

I titoli sono stati quotati sul mercato regolamentato della Borsa del Lussemburgo e inclusi nella piattaforma dedicata ai titoli sostenibili Luxembourg Green Exchange (LGX). Mentre a settembre il Green Bond è stato incluso nel Bloomberg Barclays MSCI Green Bond Index.

Infine, A2A intrattiene una solida e storica relazione con la Banca Europea degli Investimenti (“BEI”) a supporto del programma di investimenti del Gruppo. 
La BEI finanzia specifici progetti di investimento che rispondono a particolari requisiti di sostenibilità applicando condizioni economiche generalmente più vantaggiose rispetto alle più comuni forme di finanziamento. 

Il valore di tali finanziamenti, al 31 dicembre 2019, è di circa 819 milioni di euro di cui 150 ancora disponibili.

Investimenti ESG

Le fonti di finanziamento a confronto

Per approfondire

 

Per esplorare altre risorse

Scopri gli altri 5 capitali