Salta al contenuto principale

Capitale intellettuale

Che cos’è il Capitale Intellettuale per A2A?

Il Capitale Intellettuale è costituito dalle risorse intangibili, rappresentate da conoscenze organizzative e proprietà intellettuali del Gruppo.

A2A per l'innovazione

L’innovazione ha continuato a essere il tratto distintivo anche nel 2020 e ha riguardato diversi ambiti: le reti e i servizi smart city, le smart grid, l’economia circolare, la lotta al cambiamento climatico e i processi aziendali. 
Il 2020 è stato l’anno delle Challenge lanciate su piattaforme di open innovation: 

  • Challenge WTE per ottimizzare prestazioni e efficienza di impianti di termovalorizzazione
  • Challenge BU Reti e calore per progetti di sviluppo di sottostazioni elettriche sotterranee compatte per aree urbane
  • Call for ideas, nata con l’obiettivo di accelerare l’emersione di idee e progetti di valore a supporto degli obiettivi strategici del Gruppo in un’ottica di Corporate Intrapreneurship

Sempre nel 2020, nasce l’iniziativa Corporate Venture Capital (CVC), con l’obiettivo di favorire l’innovazione del Gruppo attraverso investimenti in startup ad alto potenziale. Gli investimenti di quest’anno:

  • Greyparrot, startup UK, che ha sviluppato un software che identifica automaticamente diversi tipi di rifiuti fornendo anche informazioni sulla loro composizione. Il software è attualmente in sperimentazione presso l’impianto di Muggiano (MI). 
  • Hades, startup svizzera legata all’Università di Zurigo, che ha sviluppato un modello di intelligenza artificiale che è in grado di identificare e localizzare lungo la rete perdite, rotture e crepe, consentendo una manutenzione predittiva e un risparmio fino al 40% sugli interventi di riparazione e ammodernamento.
  • Circular Materials, realtà italiana basata a Milano, che ha brevettato una tecnologia per la rimozione di metalli pesanti e preziosi dalle acque reflue industriali in ottica di economia circolare.
  • Siteflow, con sede in Francia, che ha sviluppato un software per la digitalizzazione dei processi di manutenzione nei grandi impianti produttivi. Migliora gli standard operativi condivisi per la gestione delle manutenzioni programmate, la produzione della documentazione ai fini di audit e la valorizzazione di un database centralizzato digitale.

Infine, A2A ha sottoscritto degli accordi con Snam, Ardian, FNM per sviluppare le potenzialità dell’idrogeno. Si punta a creare la prima Hydrogen Valley in Val Camonica, dove si produrrà idrogeno da fonti rinnovabili per il trasporto ferroviario locale.

Alcuni numeri del 2020

540

idee emerse dalla Call for Ideas

170

i sensori installati per il rilevamento tempestivo delle perdite idriche nell’ambito del Progetto Aquarius

180

le start-up – provenienti da tutto il mondo – incontrate da A2A per lo sviluppo di progetti di valore in materia di sostenibilità. 2 le sperimentazioni in corso

4

le prime start-up finanziate grazie al progetto Corporate Venture Capital 

A2A, attraverso A2A Smart City, sviluppa soluzioni smart, innovative e digitali sia in ambito urbano, per migliorare la vivibilità di quartieri e città, sia in ambito agricolo, per consentire una produzione più sostenibile che risparmi inquinanti e risorse attraverso l’utilizzo della tecnologia.

Alcuni dei progetti del 2020: 

  • City Life Milano: è stato realizzato un sistema di smart security per le aree comuni basato su videosorveglianza intelligente, colonnine SOS e Wi-Fi area federate con l’Open Wi-Fi del Comune di Milano.     
  • Smart District: A2A Smart City contribuirà a realizzare una sorta di città nella città, che gestisce le risorse in modo intelligente, mira a diventare economicamente sostenibile ed energeticamente autosufficiente ed è attenta alla qualità della vita e ai bisogni dei cittadini che la vivono quotidianamente.                 
  • Agritech: A2A Smart City, portando la propria esperienza nel campo della sensoristica prossimale e nello sviluppo delle reti IoT, ha sviluppato il progetto sperimentale “Around the Ground”, premiato da Coldiretti Brescia con l’Oscar Green 2020, realizzato in partnership con diverse entità del mondo imprenditoriale viticolo, enologico e della coltura bresciani, con l’obiettivo di ridurre i consumi idrici e i trattamenti con fertilizzanti e fitofarmaci, attraverso l’innovazione tecnologica e la   digitalizzazione. O ancora Il Consorzio Franciacorta ha deciso di creare una nuova rete agrometeorologica molto più fitta e in grado di dare informazioni sugli eventi meteorologici in tempo reale, attraverso sensori che trasmettono tramite rete LoRaWAN®.

Per approfondire

Scopri gli altri 5 capitali

La nostra sostenibilità

Scopri il mondo della Sostenibilità di A2A navigando
le diverse dimensioni del nostro modello.