Salta al contenuto principale

Strategia di sostenibilità

Politica e Piano di Sostenibilità

A partire dal novembre 2015, A2A ha avviato un programma di sviluppo delle attività di Corporate Social Responsibility, in linea con le migliori pratiche internazionali, che tra i suoi elementi fondanti ha visto l’impegno formale e pubblico a contribuire in maniera concreta al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile al 2030 (Sustainable Development Goals - SDGs) delle Nazioni Unite. Lo ha fatto attraverso due strumenti, la Politica e il Piano di Sostenibilità, costruiti insieme al management dell’azienda, integrati con il Piano Industriale del Gruppo e approvati dal Consiglio di Amministrazione.

La Politica di Sostenibilità rappresenta un documento strategico di lungo termine, finalizzato a guidare e orientare le decisioni di business del Gruppo in una logica di sostenibilità, con impegni concreti su un orizzonte temporale in linea con l’Agenda 2030; il Piano di Sostenibilità è invece un documento più operativo che consente di monitorare i progressi di A2A sugli impegni presi su un orizzonte temporale più breve, in modo da consentirne valutazioni e aggiustamenti Entrambi questi strumenti intendono rispondere in modo adeguato alle esigenze più stringenti verso un futuro improntato sui principi di equità, inclusione e crescita nei limiti delle risorse del Pianeta.

Politica di Sostenibilità

Con la Politica di Sostenibilità, A2A si è posta l’obiettivo di aiutare le comunità in cui opera ad essere più sostenibili, attraverso una gestione responsabile delle proprie attività. La Politica, costruita nel 2016, si fonda su 4 pilastri fondamentali: Economia Circolare, Decarbonizzazione, Smartness nelle reti e nei servizi, People Innovation. Ciascuno di questi pilastri rappresenta un aspetto rilevante per le attività del Gruppo e l’impegno di A2A su questi aspetti rappresenta indubbiamente una sfida per la gestione dei business.

Economia circolare

Da sempre le attività di A2A sono orientate al massimo recupero di risorse: dal recupero di calore dagli impianti per la rete di teleriscaldamento, al ricircolo delle acque per gli autoconsumi delle centrali termoelettriche, al recupero di energia dai fanghi a valle dei processi di depurazione, solo per fare qualche esempio. Per noi, infatti, economia circolare significa gestire in maniera sostenibile tutte le risorse, non solo i rifiuti, facendo attenzione tanto al loro riutilizzo, quanto alla riduzione nella produzione di rifiuti, fino alla valorizzazione massima di ciascuna risorsa.

 

Decarbonizzazione

Consapevoli del nostro ruolo e del nostro impatto sul tema delle emissioni, ci impegniamo da sempre per mettere in pratica gli indirizzi degli accordi internazionali sul clima e della Strategia Energetica Nazionale: puntiamo e investiamo sull’innovazione per ridurre le emissioni e l’utilizzo di fonti fossili, per recuperare energia termica e calore, per favorire l’efficienza energetica negli usi finali e l’utilizzo di mezzi poco inquinanti.

 

Smartness nelle reti e nei servizi

Per noi significa garantire l’affidabilità e la resilienza delle reti e la disponibilità di energia richiesta dal sistema, nonché offrire alle città, in cui siamo presenti, servizi «intelligenti» che consentano una migliore vivibilità in tutti gli aspetti della vita quotidiana in cui siamo coinvolti come Gruppo. In questa logica, l’innovazione diventa cruciale per sviluppare continuamente nuovi servizi che siano utili e funzionali ad una migliore qualità della vita

 

People innovation

Ci preoccupiamo di offrire ai nostri dipendenti elevati standard di salute e sicurezza, iniziative di formazione, benefit e programmi di welfare. Allo stesso modo ci impegniamo per i territori in cui siamo presenti, garantendo la massima trasparenza sulle nostre attività e sulle nostre performance, e attuando iniziative di sensibilizzazione e formazione nelle scuole.

 

Piano di Sostenibilità

Il Piano di Sostenibilità è stato sviluppato anch’esso nel 2016 ed è uno strumento che prevede obiettivi quantificabili in un orizzonte temporale coerente con il Piano Industriale, e che nel 2018 è stato aggiornato per il quinquennio 2019-2023. Gli obiettivi sono suddivisi nei 4 pilastri della Politica di Sostenibilità e contengono azioni puntuali ed indicatori specifici. Il monitoraggio 2018 ha evidenziato che la maggior parte degli oltre 60 indicatori sta avendo progressi significativi. Questo vuole dire da un lato che stiamo andando nella giusta direzione, dall’altro che abbiamo ancora margini di miglioramento per fissare obiettivi ancora più sfidanti in alcuni ambiti.

Per approfondire

 

Per esplorare altre dimensioni