Skip to main content

Benessere e comfort in un call center

Ispirato ai moderni principi del people based working e healthy office, per ridurre lo stress da luogo di lavoro

Si dice call center e si pensa a un luogo rumoroso, caotico, con telefoni che squillano continuamente e numerose persone, incasellate in postazioni piccole e impersonali, che si parlano una sopra l’altra e, tendenzialmente, non possono nemmeno guardarsi in faccia. Un contesto che comincia lentamente ad essere considerato il passato da architetti ma anche dalle aziende più all’avanguardia che, sempre più, si pongono il problema di aumentare il benessere dei loro dipendenti e di migliorarne le condizioni di lavoro.

Se questo nuovo modo di pensare non è ancora per tutti, certamente lo è per il Gruppo A2A che, in una delle sue sedi storiche, in piazza Trento a Milano, ha realizzato il nuovo call center di A2A Energia, ispirato ai principi del people based working e healthy office. Progettato per migliorare la qualità dell’ambiente riducendo, contemporaneamente, lo stress di chi ci lavora, contribuirà a migliorare ulteriormente il servizio offerto ai clienti.

Il punto di partenza della realizzazione di questo innovativo call center sono state le più recenti concezioni che collegano la salute fisica del cervello ai fattori ambientali e naturali, come elemento essenziale per migliorare sensibilmente i rapporti sociali e lavorativi. Il risultato, un ambiente confortevole per i dipendenti, bello da vedere e rilassante da vivere durante le numerose ore della giornata lavorativa.

Elegante, spazioso, accogliente, nella progettazione del call center A2A nulla è stato lasciato al caso: il combinato tra luce naturale e artificiale a led; la scelta dei colori, dei materiali e delle finiture; il camminamento diagonale che unisce due spazi posti ad altezze differenti e collega aree operative diverse; le scrivanie – disegnate dallo Studio Brusa Pasqué in collaborazione con l’acustico Lucio Visintini – che diventano “micro luoghi” pensati per favorire la comunicazione tra colleghi; l’introduzione di piante e vasi per abbellire.

Ma a farla da padrone è l’attenzione all’inquinamento acustico. Un paradosso per i call center come siamo abituati a immaginarli; un punto di forza in questa sede del Gruppo A2A dove il rumore viene limitato grazie a particolari e tecnologici pannelli fonoassorbenti in legno naturale nelle postazioni di lavoro, nelle pareti, nel soffitto e ad un sistema acustico di sound masking con 18  altoparlanti. Grandi pareti in vetro infine lasciano passare la luce, ma non i suoni.

Dal benessere e confort dell’operatore alla centralità del cliente.
Il nuovo sistema di Customer Relationship Management permette di essere più efficienti ed efficaci con i clienti: nuove tecnologie permettono infatti di identificare correttamente i bisogni del cliente arrivando ad anticiparne le esigenze, per una esperienza concreta e utile.

 
Arredamenti e pareti vetrate realizzate da Citterio S.p.A. | Fotografie dello StudioLux Agency