Salta al contenuto principale

ETICA

Codice Etico - Policy anticorruzione - Policy sui diritti umani

Nell’ottica di garantire il costante rispetto dei valori etici, vincolanti per tutti i destinatari, orientati alla correttezza e all’integrità dei comportamenti a livello personale e collettivo, il Consiglio di Amministrazione di A2A S.p.A. ha approvato:

  • nella riunione del 31 maggio 2018, l’aggiornamento del Codice Etico del Gruppo A2A;
  • nella riunione dell’11 luglio 2019, l’aggiornamento della Policy Anticorruzione del Gruppo A2A;
  • nella riunione dell’8 luglio 2021, la Policy sui Diritti Umani del Gruppo A2A. 

 

Codice di condotta Antitrust



Per un Gruppo come A2A è necessario declinare le disposizioni della Legge Antitrust in ragione della peculiarità dei business in cui opera e che comprendono sia attività svolte in regime di esclusiva sia in libero mercato. Questo mix rende fondamentale l’individuazione dei processi a rischio e dei comportamenti raccomandati ai dipendenti per la prevenzione delle condotte non conformi.

Nel corso del 2019 il Gruppo A2A ha avviato le attività per la predisposizione del Programma di Compliance Antitrust successivamente adottato dal CdA di A2A SpA del 20 giugno, in esito ad un Risk Assessment finalizzato ad individuare le principali attività da presidiare. Con la medesima delibera del CdA, all’interno della Direzione Affari Regolatori e Concorrenza, è stato nominato l’Antitrust Compliance Officer del Gruppo A2A, responsabile per l’attuazione del Programma, a cui ogni persona del Gruppo può rivolgersi per l’interpretazione e l’applicazione della normativa antitrust e ogni volta che si profili una situazione a potenziale rischio.

Il CdA di A2A SpA del 20 gennaio 2020 ha, inoltre, adottato il Codice di Condotta Antitrust che contiene una panoramica delle principali condotte non conformi al diritto antitrust, con l’indicazione di alcune regole essenziali di comportamento e linee guida generali. Il Codice fa parte delle iniziative volte a favorire lo sviluppo della cultura d’impresa in materia di tutela della concorrenza e ad instaurare procedure e sistemi idonei a ridurre al minimo il rischio di violazioni, e si inquadra nel più ampio ambito delle iniziative di compliance del Gruppo.

Sono, infine, in corso specifiche iniziative per la formazione del personale dipendente, al fine di diffondere la conoscenza delle norme sulla concorrenza e le relative finalità, prima misura di presidio individuata.

Codice di Condotta Antitrust