Salta al contenuto principale

Impianti cogenerativi e termici

Impianto di Milano - Famagosta

L’impianto riscalda un’area di circa 2.500.000 m2, consentendo lo spegnimento di numerose caldaie e contribuendo in questo modo alla riduzione di emissioni nell’aria.

Storia 

La centrale si trova in un’area adiacente all'ex cartiera Binda. Nel 1997 si realizza la prima versione, provvisoria, per assicurare in tempi brevi il servizio di teleriscaldamento ai quartieri Gratosoglio, Missaglia e Chiesa Rossa.

Il nuovo impianto, inaugurato nel 2002, sostituisce completamente il primo, pur riutilizzando buona parte dei componenti.

Funzionamento

La centrale è nata con 6 gruppi di cogenerazione a gas naturale (fuori servizio dal 2015) e 4 caldaie ad olio diatermico per integrazione e riserva, anch’esse alimentate a gas naturale, alle quali sono state aggiunte 3 caldaie a fuoco diretto per produzione di acqua surriscaldata.

L’energia elettrica prodotta viene immessa nella rete pubblica a media tensione, mentre il calore di recupero proveniente dal circuito di raffreddamento dei gruppi di cogenerazione viene distribuito sul circuito di teleriscaldamento ad acqua surriscaldata.

Specifiche impianto
Regione Lombardia
Comune Milano
Tipologia Cogenerazione
Combustibile Gas Naturale
Potenza installata 19,2 MWe
93,111 MWt
Unità di produzione 6 motori a gas
7 caldaie a gas (4 da 15 MWt e 3 da 12 MWt)
3 serbatoi di accumulo termico da 200 m3
1 Pompa di calore da 15 MWt
Anno di inaugurazione 2002
Certificazioni ISO 9001 (Qualità)
ISO 14001 (Ambiente)
OHSAS 18001 (Sicurezza)

Link utili

 

Visita il sito di A2A Calore e Servizi per ulteriori dettagli sugli altri impianti di cogenerazione a Milano