Salta al contenuto principale

Impianti Idroelettrici

Diga di San Giacomo

L’invaso di San Giacomo, insieme all’invaso di Cancano, costituisce l’elemento di regolazione stagionale dell’intero sistema idroelettrico di A2A in Valtellina.

Storia 

I lavori di costruzione della diga, sono iniziati nel 1940 e si conclusero nel 1950, a causa dell’interruzione nel periodo bellico. Dal 2001 al 2009 sono state eseguite attività di manutenzione straordinaria sul paramento di valle della diga principale.

 

Funzionamento

L’invaso è alimentato dalle acque dei canali Spoel e Gavia-Forni-Braulio-San Giacomo.

A ridosso della diga è stata costruita la centrale in caverna di S.Giacomo (9,5 MW) che utilizza il dislivello tra i due invasi prelevando l’acqua dall’invaso di S. Giacomo per rilasciarla nell’invaso di Cancano

Specifiche impianto
Regione Lombardia
Comune Alpi Retiche, Valle di Fraele - Comune di Valdidentro
Tipologia Diga
Tipologia di sbarramento A volta, arco-gravità
Altezza max 91,5 m
Capacità 64 milioni di m3
Anno entrata in esercizio 1950
Certificazioni ISO 9001 (Qualità)
ISO 14001 (Ambiente)
OHSAS 18001 (Sicurezza)