Salta al contenuto principale

Impianti Idroelettrici Friuli

Centrale di Ampezzo

L'impianto utilizza parte delle acque dell'Alto Tagliamento ed affluenti, da quota 980 mslm con un salto di 480 m. La centrale, inaugurata il 30 marzo 1948, ed intitolata a Giuseppe Volpi, si trova a quota 510 mslm circa, in località Plan del Sac di Ampezzo.


Funzionamento

La centrale è alimentata dal serbatoio stagionale del Lumiei, tramite una galleria in pressione, lunga 4.168 metri, che si collega ad una condotta forzata metallica che termina nel collettore di centrale, posto in caverna a quota 500 mslm.
Dal collettore si diramano le derivazioni che alimentano i tre gruppi turbina Pelton - alternatore ad asse orizzontale. Gli alternatori sono collegati a tre trasformatori elevatori posti all'esterno e immettono l'energia prodotta nella rete 130 kV.

I Gruppi di generazione turbina-alternatore sono stati integralmente sostituiti con nuove macchine entrate in servizio negli anni 2011, 2012 e 2013, migliorando sensibilmente le caratteristiche di efficienza energetica.

Dati Principali
Regione Friuli Venezia Giulia
Ubicazione Alpi Carniche– località Plan del Sac di Ampezzo
Potenza installata 62,1 MW
Bacino imbrifero 140 km²
Dighe Invaso del Lumiei (66 milioni di m³)
Salto medio effettivo 480 m
Turbine installate 3 Pelton
Anno entrata in esercizio 1948
Certificazioni ISO 14001 (Ambiente)
EMAS (Ambiente)
OHSAS 18001 (Sicurezza)