Salta al contenuto principale

Impianti Termoelettrici

Centrale Termoelettrica di San Filippo del Mela

Situata a circa 6 km ad est di Milazzo, nel Comune di San Filippo del Mela (ME), la centrale è composta da 6 unità di generazione, di cui due dismesse, e utilizza olio combustibile.  L’impianto comprende anche due impianti fotovoltaici, uno totalmente integrato al tetto del capannone gesso in silicio monocristallino da 265 kW, l'altro, a terra, a tecnologia CIS (Copper, Indium, Selenium) da 599 kW.

Storia 

La storia della centrale ha inizio nel 1971, quando entrano in funzione le prime due unità (1 e 2) con potenza di 160 MW ciascuna. Nei due anni successivi entrano in funzione le unità 3 e 4, dismesse nel 2013. Infine, nel 1975 e 1976, entrano in funzione due ulteriori unità, da 320 MW ciascuna.
Alla fine del 2008, sono state ultimate le opere per la bonifica del sito in accordo al progetto autorizzato dagli Enti competenti.
Nel 2016 è stato inaugurato, all’interno del sito, il primo impianto solare termodinamico STEM®- Magaldi realizzato nel mondo. L’impianto permette l’accumulo di energia termica prodotta dal sole per un periodo di circa 6 ore, senza utilizzo di prodotti chimici, ma semplicemente sfruttando le proprietà di una particolare sabbia silicea. Ciò consente il funzionamento continuo dell’impianto in assenza di irraggiamento, di notte o in presenza di cielo nuvoloso secondo la curva di carico richiesta.
Lo STEM® è parte integrante di un progetto più ambizioso, che prevede la riconversione del sito in un Polo Energetico Integrato di energie rinnovabili.

Ambiente

Dall'acquisizione dell'impianto ad oggi, sono state attuate numerose azioni di miglioramento ambientale.
Nel 2002, sulle sezioni 5 e 6, sono stati installati gli impianti di abbattimento di SO2 ed NOx. Le sezioni 1 e 2 sono state dotate, tra il 2002 ed il 2003, di impianti di abbattimento delle polveri e, nel 2009, di impianti di denitrificazione e desolforazione dei fumi.
Inoltre si è progressivamente ridotta la produzione specifica di rifiuti, grazie al minor contenuto di zolfo nel combustibile e al conseguente calo della produzione di gessi da desolforazione.

Sul piano dei controlli:

  • le emissioni in atmosfera di ossidi di azoto (NOx), biossido di zolfo (SO2), polveri e monossido di carbonio (CO) vengono controllate e registrate in continuo tramite un Sistema di Monitoraggio Emissioni (SME); i valori misurati sono inviati giornalmente all'autorità di controllo
  • le immissioni al suolo degli inquinanti (SO2, NOX, O3, CO, PM2,5 e PM10) sono rilevate da una Rete di Rilevamento della Qualità dell'Aria (RRQA) costituita da cinque postazioni di misura, i cui dati sono trasmessi in tempo reale all'autorità di controllo.
Specifiche impianto
Regione Sicilia
Ubicazione San Filippo del Mela (ME)
Tipologia Centrale termoelettrica
Combustione Olio combustibile
Potenza installata 960 MW
Unità di produzione 6 unità di generazione
Anno entrata in esercizio 1971
Certificazioni

ISO 9001 (Qualità)
ISO 14001 e EMAS (Ambiente)
OHSAS 18001 (Sicurezza)